Intervento sostitutivo della stazione appaltante
Intervento sostitutivo della stazione appaltante

Con la circolare n. 3 del 16.02.2012, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali è intervenuto per chiarimenti sull’attivazione del c.d. intervento sostitutivo della stazione appaltante in caso di inadempienza dell’esecutore o del subappaltatore.

La Direzione generale per l’attività ispettiva del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, con la Circolare n. 3 del 16 febbraio 0122012, condivisa con gli Istituti e l’Autorità di Vigilanza sui Contratti Pubblici, fornisce importanti indicazioni in merito alla applicazione dell’art. 4 del D.P.R. n. 207/2010, in materia di “intervento sostitutivo della stazione appaltante in caso di inadempienza contributiva dell’esecutore e del subappaltatore”.

La circolare consente di sciogliere quei nodi interpretativi che non hanno permesso di applicare una disciplina di fondamentale importanza per le imprese, in quanto consente di sbloccare i pagamenti da parte delle stazioni appaltanti pubbliche a fronte di un DURC negativo, attraverso una preventiva regolarizzazione delle inadempienze contributive direttamente da parte delle stesse stazioni appaltanti."

Circolare n. 3 del 16 febbraio 2012 (formato .pdf 737,78)

Fonte: http://www.lavoro.gov.it/Lavoro/Notizie/20120220_Circ_3_16022012.htm

Condividi sui Social Network
'