Grande successo per l’evento “SOSTENIAMO IL FUTURO” l’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Grande successo per l’evento “SOSTENIAMO IL FUTURO” l’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile

Una grandissima partecipazione per l’evento “SOSTENIAMO IL FUTURO – L’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile”, organizzato da Legacoop Sardegna, in collaborazione con Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile, Regione Sardegna-Assessorato all’Ambiente, Anci Sardegna, Università di Cagliari, Fondazione di Sardegna, Fondazione Unipolis, Banco di Sardegna, Confindustria, Cgil, Legambiente e Caritas, e tenutosi venerdì 29 Novembre presso la sala congressi della Fiera di Cagliari.

I lavori sono stati aperti dal Presidente di Legacoop Sardegna, Claudio Atzori, il quale ha rimarcato la necessità di lavorare e intervenire per superare le diseguaglianze, ricordando che la ricchezza non si misura solo in termini di Pil. Il l presidente di Legacoop ha rimarcato la necessità di “trovare soluzioni” al problema legato al fatto che “molti ragazzi non studiano e non lavorano”. Per questi motivi e per superare le “diseguaglianze diventa di fondamentale importanza l’Agenda 2030”,approvata nel 2015 dall’Assemblea Generale dell’Onu, con i suoi 17 Goal e i 169 Target, che traccia un percorso che deve portare ogni Stato ed ogni Regione, ad impostare le proprie politiche di sviluppo, in funzione di un risultato che tenga assieme lo sviluppo Economico, quello Sociale, quello Ambientale e quindi quello Istituzionale. Una responsabilità che deve interessare tutti, a ciascun livello. Temi come il Lavoro buono, la riduzione delle diseguaglianze, la buona scuola e la buona formazione, il rispetto dell’Ambiente, la parità di genere, la sicurezza, la cultura, l’agroalimentare sostenibile, le distanze dei luoghi.

Pierluigi Stefanini, Presidente di ASviS, ha presentato il rapporto ASviS 2019, con un focus sulla Sardegna.

Sono seguite due Tavole Rotonde, nella prima si sono confrontati l’Assessore regionale dell’Ambiente, Gianni Lampis, la Rettrice dell’Università di Cagliari, Maria del Zompo, che ha parlato di cultura e conoscenza per lo sviluppo sostenibile della nostra Regione, il Presidente di Confindustria Sardegna Maurizio de Pascale, Daniela Ducato di Edizero che ha posto l’attenzione sulle pari opportunità, uno degli SDG’s, Emiliano Deiana, Presidente dell’Anci Sardegna, Antonello Cabras, Presidente della Fondazione di Sardegna, Matteo Porru, vincitore del Premio Campiello Giovani 2019.

Nella seconda Tavola Rotonda gli interventi del Segretario regionale della Cgil, Michele Carrus, Riccardo Barbieri, Amministratore BPER, Silvia Mongili, della scuola ecopsicologia Sardegna, Annalisa Columbu, Presidente Legambiente Sardegna e Don Marco Lai di Caritas Sardegna.

Nelle conclusioni, il Presidente di Legacoop Sardegna, nel ringraziare tutti per l’ampia partecipazione, in particolare le rappresentanze degli studenti delle scuole superiori, ha rimarcato l’importanza dei 17 Sdg’s per impostare lo sviluppo futuro e la presa di coscienza e responsabilità da parte di tutti.

img_2514 img_2527 img_2515 img_2518 img_2520 img_2530 img_2531 img_2532 img_2537 img_2538 img_2539 img_2540

img_2541 img_2543 img_2544 img_2548 img_2550 img_2551 img_2554 img_2555

Condividi sui Social Network
'